Modifiche Cina IVA per il 2008 e il 2009 - sconti e più

Cina IVA 2008 sconti, IVA Cina, la Cina IVA 2009
Non vi è notizia ed è ora fatto che la Cina metterà in moto dal 1o novembre 2008 IVA cambiamenti che verranno avviati per una varietà di categorie di esportazione. Per quelli di voi coinvolti nelle categorie menzionate, questa presenta una opportunità di prezzi. Va notato che queste azioni vengono messe in atto per sostenere l'impatto di produttori. Inoltre, leggere la parte successiva di questo post per vedere alcune potenziali cambiamenti che sono in fase di discussione per il 2009 in relazione alle ulteriori riduzioni IVA.

Per capire ciò che l'IVA è uno e come meglio può aiutarti a negoziare, se non ridurre i costi in maniera significativa quando si hanno tali conoscenze e know-how, il sistema funziona si prega di leggere il nostro post sulla prima SourceJuice.com. Vai qui per questo articolo.

Vedi sotto i cinesi da governi portale ufficiale dei media circa i governi modifiche alle categorie di cui IVA. Per la lista completa storia e motivi per cui andare qui.
Pechino, 21 ottobre (Xinhua) - La Cina sta aumentando le detrazioni fiscali per talune esportazioni, per aiutare i produttori di far fronte alle minori margini di profitto a seguito del rallentamento della domanda del mercato, lo yuan l'apprezzamento e l'aumento dei costi di produzione.

Tali sconti avrà inizio novembre 1, in base ad una circolare sul sito web del ministero delle Finanze (MOF) il Martedì.

L'adeguamento comporta 3.486 oggetti da lavoro intensivo, come le industrie tessili, abbigliamento, giocattoli, hi-tech e ad alto valore aggiunto settori come anti-AIDS e vetro temprato. Tali oggetti per conto 25,8 per cento di ciò che è coperto dal paese di tariffe doganali.
I nuovi sconti sono classificati in sei categorie: cinque, nove, 11, 13, 14 e 17 per cento.

Ad esempio, la tassa all'esportazione di sconti per alcuni giocattoli, prodotti tessili e l'abbigliamento è innalzato al 14 per cento. Ci sarà un nove per cento di sconti per alcuni prodotti di plastica, l'11 per cento per necessità quotidiane e porcellana artefatti, 11 e 13 percento per alcuni mobili.

Secondo un anonimo funzionario MOF, gli sconti si facilità il funzionamento di pressione per l'esportazione delle imprese e migliorare la loro competitività. Egli ha aggiunto l'adeguamento avrebbe anche un impatto positivo sullo sviluppo della economia nazionale.

Perché esportatore industrie avranno più soldi come un risultato di aumentare lo sconto, la Cina spera che sarà in grado di sopportare il mondo, la crisi finanziaria.

Quindi, che cosa accadrà nel 2009 con l'imposta sul valore aggiunto (IVA)? Ecco alcune informazioni da una recente storia di legge e fiscali notizia che abbiamo sentito simili intuizioni provenienti dalla Cina doganale. Di seguito è riportato un estratto e per l'intera storia andare qui.
Una tassa tagliato a forma di IVA riforma, dovrebbe costare fino a CNY150bn (USD22bn), è stata formulata dal ministero delle Finanze cinese e presentati al Consiglio di Stato cinese nel tentativo di stimolare l'economia cinese.

La riforma comporta la revisione dei regolamenti provvisoria sul valore aggiunto (IVA). Legge in materia di IVA, introdotta nel 1994, subì alcune modifiche di due anni fa, ma questa sarà la prima grande riforma della legislazione. Gli agenti del fisco anticipare la riforma potrebbe assumere tre mesi per l'attuazione e il costo tra CNY100bn e CNY150bn del gettito fiscale.

La riforma mira a trasferire da una produzione a base di regime IVA per un consumo a base di sistema, che viene praticato nella maggior parte dei paesi. Il governo ha già trialed questo sistema in diverse zone della Cina, ma è ora ansiosi di roll out del sistema nazionale a partire dal 2009, non solo per far progredire la sua agenda di modernizzazione fiscale, ma anche per dare aziendale e settore manifatturiero un tempestivo impulso economico a livello mondiale tra incertezza economica.

L'attuale sistema significa che le imprese che intendono investire nella crescita attraverso l'acquisto di macchinari e beni capitali non sono in grado di credito IVA detrazioni fiscali sulle loro bollette. Così le riforme dovrebbero incoraggiare maggiori investimenti nella produzione. Contrariamente ai primi di speculazione, la riforma rischia di essere applicabile in tutti i settori ad eccezione di alcune limitate dalla legge cinese. Esso è stato precedentemente ipotizzato che la riforma potrebbe riguardare solo alcuni settori specifici.

Il team Sourcejuice
2008-10-23